• Document: CEE.
  • Size: 171.15 KB
  • Uploaded: 2018-12-08 14:38:17
  • Status: Successfully converted


Some snippets from your converted document:

Decreto 25 marzo 2005 (G.U. della Repubblica Italiana n. 156 del 7 luglio 2005) Elenco dei Siti di importanza comunitaria (SIC) per la regione biogeografica continentale, ai sensi della direttiva 92/43/CEE. IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO Vista la direttiva 92/43/CEE del Consiglio del 21 maggio 1992, relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche, in particolare l’art. 4, paragrafo 2, terzo comma; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 1997, n. 357, recante Regolamento di attuazione della direttiva 92/43/CEE, come modificato dal decreto del Presidente della Repubblica 12 marzo 2003, n. 120; Vista la decisione della Commissione europea del 7 dicembre 2004 che stabilisce ai sensi della direttiva 92/43/CEE del Consiglio, l’elenco dei siti di importanza comunitaria per la regione biogeografica continentale; Considerato che per tale regione biogeografica, conformemente all’art. 4, paragrafo 2, della stessa direttiva, è stato preso in esame l’ultimo aggiornamento degli elenchi dei siti proposti quali siti di importanza comunitaria (pSIC) ai sensi dell’art. 1 della direttiva 92/43/CEE trasmesso alla Commissione europea dall’Italia il 30 giugno 2004; Considerato che sulla base dell’elenco proposto redatto dalla Commissione europea con l’accordo di ciascuno degli Stati membri interessati, che identifica anche i siti che ospitano tipi di habitat naturale prioritari o di specie prioritarie, è stato adottato un elenco di siti selezionati quali siti di importanza comunitaria (SIC); Considerato che la Commissione europea, ai fini della costituzione di una rete ecologica europea coerente di zone speciali di conservazione e in base alle informazioni disponibili e alle valutazioni comuni realizzate nel quadro dei seminari biogeografici, ha ritenuto non sufficienti i siti proposti da alcuni Stati membri, fra i quali l’Italia, ai sensi della direttiva 92/43/CEE e che, di conseguenza, per le specie e gli habitat elencati nell’allegato 2 della decisione della Commissione del 7 dicembre 2004, non si può concludere che la rete sia completa; Considerato tuttavia che la Commissione europea, tenuto conto del ritardo con cui sono pervenute le informazioni e con cui si è giunti ad un accordo tra gli Stati membri, ha ritenuto di dover adottare un elenco di siti, da considerarsi provvisorio, che dovrà essere rivisto a norma dell’articolo 4 della direttiva 92/43/CEE per i tipi di habitat e le specie di cui all’allegato 2 della decisione della Commissione del 7 dicembre 2004; Considerato che la Commissione europea, tenuto conto che le conoscenze sulla presenza e sulla distribuzione dei tipi di habitat naturali di cui all’allegato I e delle specie di cui all’allegato II della direttiva nelle acque marine territoriali e nelle acque marine sotto la giurisdizione nazionale al di là delle acque territoriali continuano ad essere incomplete cosicché non si può stabilire se la rete sia completa o incompleta relativamente agli habitat e alle specie elencati nell’allegato 3 della citata decisione della Commissione del 7 dicembre 2004, ha ritenuto che relativamente a detti tipi di habitat e di specie l’elenco provvisorio sarà rivisto, ove necessario, conformemente al disposto dell’articolo 4 della direttiva 92/43/CEE. Decreta: Art. 1 1. I siti di importanza comunitaria per la regione biogeografica continentale in Italia, individuati ai sensi dell’art. 4, paragrafo 2, della direttiva 92/43/CEE, sono elencati nell’allegato I che costituisce parte integrante del presente decreto. Tale elenco deve essere completato sulla base di ulteriori proposte da parte dell’Italia per gli habitat e le specie indicati negli allegati II e III che costituiscono parte integrante del presente decreto. Art. 2 1. I formulari standard “Natura 2000” e le cartografie dei siti di importanza comunitaria sono depositati e disponibili presso la Direzione per la Protezione della Natura del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e, per la parte di competenza, presso le regioni. Art. 3 1. Eventuali integrazioni e/o variazioni all’elenco riportato in allegato I al presente decreto, verranno pubblicati con successivi decreti ministeriali. Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Il Ministro : Altero Matteoli ALLEGATO I ELENCO PROVVISORIO DEI SITI DI IMPORTANZA COMUNITARIA PER LA REGIONE BIOGEOGRAFICA CONTINENTALE IN ITALIA Ciascun sito di importanza comunitaria (SIC)

Recently converted files (publicly available):